Udienza generale del 7 Maggio in San Pietro di sua Santità Papa Bergoglio

Udienza generale del 7 Maggio in San Pietro di sua Santità Papa Bergoglio.

II° Concorso nazionale di poesia Narrativa "Civiltà dei Popoli"

 II° Concorso nazionale di poesia Narrativa "Civiltà dei Popoli"

premio_accademia_pitre.pdf

 

La Crimea

La Crimea

La Crimea non è allergica al “referendum” se il referendum è la più alta e diretta espressione volontaria della sovranità’ di un popolo, chi calpesta e non riconosce tale “volontà”, estirpa le radici della democrazia. La nobiltà della storia di un popolo dovrebbe essere lastricata da trasparenti referendum, ma anche i governi più democratici sono soliti aggrapparsi al “destino”, pur di evitare l’impatto politico con i “poteri forti”. Le guerre, gli eccidi di massa, le deportazioni, l’uso criminale delle armi nucleari e il terrorismo mirato sono mai stati dettati da trasparenti “referendum” popolari? ebbene, se la risposta è no, perché non considerare che la Russa Crimea (“regalata” all’Ucraina nel 1954, da un uomo solo, il leader sovietico N. Krusciov) oggi non dovrebbe essere legittimata, con un “referendum popolare”, a ribadire, nei confronti dell’Ucraina, la sua autonomia Repubblicana, già proclamata il 5 maggio 1992? A mio modesto parere, la Crimea, dopo l’imposto fidanzamento con l’Ucraina, ha il diritto di autogovernarsi e di rottamare il dono kruscioviano del lontano e malsano 1954.

Dott. Romano Dolce Magistrato.

I Pittori Italiani a Parigi, nei Luoghi Cari a Modigliani

17:00 Sabato 26/01/2002
ACCADEMIA INTERNAZIONALE GIUSEPPE PITRE'
PALERMO

L’ITALIA: “NEL 2011, MALATA TERMINALE, NEL 2014, FINE DELLA MALATTIA”

L’ITALIA: “NEL 2011, MALATA TERMINALE, NEL 2014, FINE DELLA MALATTIA”…

Nella storia, l’Italia, per secoli, si è vanitosamente proposta, come un “paese di santi e di navigatori”.

Un paese unico al mondo, dove i santi avevano il naturale compito di fare i “miracoli” e i navigatori erano gli avventurosi che portavano in giro per il mondo l’esaltante novella del “bel paese”.

Tralasciando i recenti i trascorsi bellici, iniziando da Roma imperiale all’attuale Roma dei “gloriosi Fori antichi”, gli italiani hanno finito per rimpiangere la Svizzera, a causa della sua preziosa neutralità nel benessere. Oggi però, cerchiamo di capire cosa pensa il cittadino italiano della sua esistenza sociale.

Dopo il bagno di sangue dell’ultima inutile guerra, nacque la Costituzione repubblicana che scrisse di “ripudiare la guerra “, ma stranamente, senza patire aggressioni, dall’anno 1943, sono troppi i soldati dell’esercito italiano, uccisi in guerre lontane, per uno Stato fondato sulla vera Pace, non sulla “pace eterna”!

Parliamo dei vivi? Ebbene, i vivi della prima Repubblica, stringendo con lo spago le vecchie valige colme di sogni, ricucirono la dignità di un popolo, con la forza dell’umiltà.

Era l’Italia che ascoltava nelle piazze i comizi di oratori in camicia e la bava alla bocca. Erano parole anche di fuoco, ma non predicavano l’odio.

Purtroppo, con il passare degli anni, dal furore ideologico, la politica dei politici passò alla caccia grossa del ” potere”, riducendo il voto democratico in povero “voto cartaceo”.

Le armi della convinzione furono gradualmente sostituite dalle sofisticate armi della corruzione, prima mascherata, oggi dichiarato.

L’impegno economico fu spodestato da una dolosa crisi economica e il verbo politico si trasferì sui canali televisivi, affidando le sue pretese verità alla duttilità dei “telecomandi”. Un tempo non lontano, mia madre cantava: se potessi avere mille lire al mese”.

Oggi, 80 euro devono bastare per arrivare, forse, alla fine di un mese, ma quale?...

Dott. Romano Dolce. Magistrato.

SalvaGente STADIO COMUNALE "PAOLO MARINO" CASTELVETRANO

LUNEDI 2 GIUGNO 2014

STADIO COMUNALE "PAOLO MARINO" CASTELVETRANO

"anche attraverso lo sport per il dialogo interraziale "

http://info8279.wix.com/salvagente#!partner-istituzionali/cur3

 

La cultura come opportunità per il dialogo tra i popoli

La cultura come opportunità per il dialogo tra i popoli

 

Publish modules to the "offcanvas" position.